Laser CO2 frazionato active fx

Il laser CO2 frazionato Ultrapulsato con la modalità Active FX consente di eseguire dei laser peeling con una raffinata regolabilità: si può decidere di togliere dalla cute anche un centesimo di millimetro, 10 micron.

Con questo strumento si possono trattare anche pelli sensibilissime, rivitalizzarle e renderle più forti, oppure pelli macchiate o ispessite e con pori dilatati.

Essendo uno dei trattamenti più praticato dai nostri specialisti viene proposto anche ad un prezzo "easy".

elite_1192

Applicazioni di Laser CO2 frazionato active fx

La rivitalizzazione cutanea è basata su microiniezioni che introducono nel derma i principi attivi più indicati per ringiovanire e rassodare la pelle.

Le cicatrici da ustione sono difficili da trattare, ma con il laser CO2 Ultrapulsato si possono ottenere nel tempo ottimi risultati.

I capillari e gli angiomi del viso e del corpo sono patologie frequenti. Laser specialistici e terapia sclerosante ne consentono la cura con successo.

Il fotorigiovanimento è l'impiego dell' energia luminosa del laser e della luce pulsata per ottenere nella pelle una rigenerazione cellulare.

I pori dilatati sono dovuti ad un aumento del lavoro delle ghiandole sebacee, che dipende da fattori endocrini ed ambientali.

I cheloidi sono un'evoluzione della riparazione delle ferite imprevedibile. Utilizziamo un'associazione di cortisone e laser CO2 Ultrapulsato.

La correzione di cicatrici post-traumatiche avviene con il laser CO2 Ultrapulsato, con tempi di recupero rapidi e senza dolore.

La chirurgia estetica e la chirurgia tradizionale spesso lascia esiti cicatriziali non graditi, per cui raccomandiamo il laser CO2 ultrapulsato.

Le pigmentazioni cutanee sono macchie piuttosto superficiali: il loro trattamento comprende peeling schiarenti, microdermoabrasione o laser di superficie.

Le ipercromie cutanee possono essere dovute ad eccessi di melanina o ad eccessi di piccoli capillari sottocute che generano colorazioni rosacee o bluastre.

La diagnosi delle macchie cutanee viene fatta a livello macroscopico, osservando le macchie con ingrandimenti e illuminandole con diverse inclinazioni di luce epiluminescenza.