Macchie cutanee

Diagnosi e cura

Le macchie cutanee vanno prima classificate, quindi dopo averne stabilita la natura, la profondità nella pelle e da quanto tempo sono comparse, si seleziona il tipo di laser più adatto per trattarle:

  • laser Qswitch,  
  • laser CO2 frazionale superimpulsato,
  • laser Ultrapulsato,
  • laser Fraxel,
  • laser Alessandrite.

In certi casi si può ricorrere a peeling schiarenti o a microdermoabrasione.

I trattamenti non sono dolorosi, sono molto delicati sulla pelle e non provocano peggioramento delle macchie.

macchie-2_1243_xxxl

Le pigmentazioni cutanee sono macchie piuttosto superficiali: il loro trattamento comprende peeling schiarenti, microdermoabrasione o laser di superficie.

Le ipercromie cutanee possono essere dovute ad eccessi di melanina o ad eccessi di piccoli capillari sottocute che generano colorazioni rosacee o bluastre.

La diagnosi delle macchie cutanee viene fatta a livello macroscopico, osservando le macchie con ingrandimenti e illuminandole con diverse inclinazioni di luce epiluminescenza.

La diagnosi delle macchie cutanee viene fatta a livello macroscopico, osservando le macchie con ingrandimenti e illuminandole con epiluminescenza.